Di Giovanni Nicola Ermini

All’ombra delL’Alpe della Luna – TERRAE ALTROVE & ARCABI, UN BINOMIO, UN SUCCESSO!
Il food e il design hanno trovato l’incastro perfetto, incuriosendo, affascinando e conquistando il Taste.
Grazie a Terrae Altrove, in un viaggio multimediale fra installazioni e proiezioni, al suono di stornelli popolani, le degustazioni di tartufo, formaggi, miele e farine, hanno appassionato i presenti sulla Valmarecchia, un territorio bellissimo, ma per tanti sconosciuto.
Molto lo spazio dedicato ai racconti e alla tradizione, senza tralasciare le prospettive innovative progettate dallo studio di architettura Arcabi &ass per Terrae Altrove, creando una strada nuova, in cui promuovere le eccellenze del Made in Italy, per il mercato globalizzato.
Già nella prima serata, al cocktail “AlL’Ombra dell’Alpe della Luna”, l’ospite si è ritrovato immerso fra i panorami della Valmarecchia, a percorrere i sentieri di Badia Tedalda, ma ancor di più si è sentito accolto a casa. Da subito si è respirata una grande familiarità fra i presenti, lasciando spazio allo scambio, al raccontarsi, all’incontro. Durante il racconto di Augusto Tocci della novella “L’Alpe della Luna”, come a casa attorno al focolare, i presenti seguivano il raccontostavano come una famiglia attorno al focolare, i presenti stavano ad ascoltare sorseggiando un buon chianti.
Nelle giornata seguente, protagonisti, i racconti della transumanza dalla Valmarecchia alla Maremma, la lettura in anteprima di alcune testimonianze tratte dal libro di prossima pubblicazione di Marta Bonaccini, e la vera degustazione delle eccellenze alimentari di quel territorio.